Plastica facciale disastri

Si ricorre al lifting per migliorare l'aspetto, spesso però complicazioni post operatorie peggiorano la situazione.

di Giuseppe Maroni 3 gennaio 2014 18:13

Il lifting facciale può essere un utile intervento chirurgico per eliminare i segni dell’invecchiamento. Spesso, però, può portare a complicazioni post operatorie che peggiorano la situazione.

Se alcune complicazioni sono attese, altre dipendono invece dalla risposta individuale, più difficile da prevedere. In alcuni di questi casi si può parlare di veri e propri disastri che rovinano il volto dei pazienti.

Di casi di interventi di lifting facciali disastrosi ce ne sono tanti. Vediamone alcuni.
Jocelyn Wildenstein ha speso più di 4 milioni di dollari in chirurgia estetica al volto, ma i risultati non sono proprio buoni. Il suo volto sembra peggiorato di tanto (vedi foto).
Poi c’era Michael Jackson e la sua fissazione per il naso. Il cantante americano ha fatto più di dieci interventi al naso e sembrava sempre insoddisfatto dei risultati. Alla fine, non si può dire che la chirurgia estetica nel suo caso avesse migliorato la situazione.
download (1)
La famosa stilista Donatella Versace ha fatto molti interventi di lifting facciale, ma, anche in questo caso, i risultati mostrano più “plastica” che attenuazione degli effetti dell’invecchiamento.
download (2)
Tra i personaggi “peggiorati” dal lifting facciale c’è anche Jackie Stallone. La madre di Silvester Stallone si è sottoposta a diversi lifting al volto e si è rifatta la fronte, gli zigomi, il naso e le labbra. Risultato? Pelle tirata e volto che sembra essere stato preso a pugni. Non proprio un gran miglioramento.
download (3)
Lo stesso discorso si può fare per Amanda Lepore. Famosa come il transessuale tra i più conosciuti del mondo, ha fatto molti interventi chirurgici estetici al volto. La Lepore ha iniziato a 15 anni ed ha proseguito raggiungendo un risultato che non si può dire proprio gradevole.
download
Fonte immagini http://www.yourself.it

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti