Una cameriera accusa J.Lo. d’averla fatta licenziare per un autografo

Jennifer Lopez è stata accusata di aver provocato il licenziamento di una cameriera per averle chiesto l'autografo.

di Giorgia Martino 9 novembre 2012 5:31

Ultimamente si sono rincorse delle voci che hanno buttato fango sul nome di Jennifer Lopez, la donna che ha puntato il suo successo anche sul fatto di essersi riscattata da una situazione di partenza umile per diventare una delle donne più potenti del pianeta. Una cameriera tedesca, che lavorava nell’hotel dove alloggiava J.Lo. a Dusseldorf la scorsa settimana, ha ‘osato’ bussare alla porta della Lopez per chiedere un autografo, ma sembra che le guardie del corpo della cantante l’abbiano prontamente allontanata, e che una lamentela di Jennifer con i capi l’abbia fatta licenziare.

Afferma la cameriera:

Ho pulito al suo piano. E io sono una sua fan incredibilmente grande così ho preso tutto il mio coraggio e ho suonato il campanello per chiederle un autografo. Ma sono stata respinta da due assistenti alla porta.

Il giorno dopo l’impresa di pulizie per cui lavoravo, che mi aveva impiegato presso quell’hotel mi ha chiamato e mi ha detto che la signora Lopez si era lamentata. Sono stata licenziata subito, al telefono, a causa di un autografo.

Ma J.Lo. si difende, tuonando:

Andiamo. Pensavo che mi conosceste meglio di così… non farei mai licenziare nessuno per un autografo! La prima volta che ho sentito parlare di questo episodio è stato su Twitter.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti