Michael Jackson, il fratello: “Era scheletrico quando è morto”

di Valeria Scotti 13 settembre 2011 12:00

A poco più di due anni dalla sua morte, si torna a parlare di Michael Jackson non solo per il processo. Stavolta infatti giungono le dichiarazioni del fratello Jermaine che ha raccontato di come sia rimasto sconvolto nel vedere il corpo scheletrico di Michael poco dopo il suo decesso.

A sentire il fratello, il Re del Pop aveva ancora la pelle morbida, ma un aspetto terribile, magro e gracile rispetto a com’era solamente un mese prima.

Quando l’ho salutato per l’ultima volta Michael era sdraiato su una barella. Non potevo credere quanto fosse scheletrico. Se un estraneo fosse entrato nella stanza, avrebbero pensato che era stato devastato da un tumore o dall’anoressia.

Noi, magari, proviamo a ricordarlo in altro modo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti