Whitney Houston, figlia scappa dal funerale: trovata ubriaca in hotel

Bobbi Kristina Brown, figlia della compianta Whitney Houston dopo essere scappata dal funerale della madre, è stata ritrovata dopo ore in una stanza d'albergo con alcool e droghe. La famiglia teme di non riuscire a salvarla dalla dipendenza, così come accaduto per la Houston.

di Simona Vitale 20 febbraio 2012 10:32

Sicuramente la perdita di un genitore è in grado di devastare chiunque e i cosiddetti vip, nonostante soldi, fama e popolarità, non ne sono certo esenti. Ne sa qualcosa la 18enne figlia della compianta Whitney Houston, morta poco più di una settimana fa. Bobbi Kristina Brown è letteralmente devastata dal dolore per la perdita dell’amata madre. La ragazza ha scatenato il panico, tra amici e familiari, per essere scomparsa per ore dopo il funerale di ieri della madre. Alcuni membri della famiglia hanno ammesso di averla trovata in una stanza d’albergo. Il Daily Beast cita due fonti che affermano che Bobbi Kristina Brown sarebbe stata trovata con della droga e sostanze alcoliche nella stanza di un albergo ad ore e che adesso la sua famiglia voglia vivamente che la ragazza segua un percorso di riabilitazione. Tra l’altro Bobbi Kristina è stata già ricoverata due volte per i disordini emotivi seguiti all’improvvisa scompara di sua madre.

“Tutti erano fuori di testa e chiamavano Bobbi Kristina al cellulare”, ha riferito una fonte, un amico di famiglia di vecchia data. “Enorme è stato lo scompiglio creato dalla fuga di Bobbi Kristina. La signora Cissy (Houston, la madre di Whitney) era fuori di sé “.
Un portavoce della famiglia ha negato che Bobbi Kristina facesse uso di droga, secondo il Daily Beast, preoccupandosi di sottolineare per lo più il dolore della ragazza causata dalla prematura scomparsa della celebre cantante.
“C’è stata una certa confusione su dove fosse finita Bobbi Kristina la notte scorsa, ma adesso è tutto ok,” come riferito da un portavoce della famiglia Houston al Daily Beast. “Ha bisogno di un pò di tempo da strascorrere in solitudine. Sta attraversando un momento molto difficile come comprensibilmente ci si può aspettare”.

Bobbi Kristina era già entrata in un centro di riabilitazione per uso di stupefacenti lo scorso anno, ha riferito un altro amico della famiglia Houston alla testata giornalistica. “Purtroppo è una situazione terribile per tutti. Hanno cercato di salvare Whitney dalla droga  e non ha funzionato. Ora, con Bobbi Kristina, temono che possa accadere la stessa cosa e c’è grande paura di non riuscire ad impedirlo. Bobbi Kristina è tutto per Cissy. Lei è così stanca, ma è pronta a combattere di nuovo per salvare la sua adorata nipote”.

Whitney Houston, 48 anni, che aveva a lungo combattuto droghe e alcol, è stata trovata morta nella sua stanza d’albergo a Los Angeles sabato scorso. Il suo corpo è stato sepolto poche ore fa nel corso di una cerimonia privata nel New Jersey. La causa esatta della morte non è stata ancora determinata.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti