Amy Winehouse uccisa dall'astinenza da alcol

di Gioia Bò 29 luglio 2011 8:55

L’autopsia sul corpo di Amy Winehouse non ha chiarito le cause della morte e bisognerà aspettare il risultato degli esami tossicologici per avere qualche certezza in più. Intanto i genitori non credono alla storia del mix di droga ed alcol e individuano la causa della morte proprio nell’astinenza dalle sostanze alcoliche.

A sentire i genitori, Amy era realmente intenzionata a lasciare la bottiglia, ma non aveva voluto seguire il consiglio dei medici, che le chiedevano di smettere in modo graduale.

La Winehouse aveva invece interrotto da un giorno all’altro il suo rapporto con l’alcol e questo le aveva procurato insonnia, crisi epilettiche ed allucinazioni. Questo il racconto di un amico:

Le allucinazioni la terrorizzavano. Il confine tra realtà e fantasia era sempre più confuso e lei questo stato lo trovava intollerabile. Anche se non avrebbe più toccato alcol e droghe, sapeva che la sua salute era rovinata. Fisicamente era distrutta.

In attesa dei risultati delle analisi facciamo finta di credere a questa versione dei fatti?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti