Barbara D’Urso copia la Carlucci e il giudice blocca Baila!

di Gioia Bò 26 settembre 2011 15:12

Di programmi fotocopia in onda su reti concorrenti ne abbiamo visti a decine nel corso degli anni. Ed è per questo che fa discutere la decisione del Tribunale Civile di Roma di bloccare la messa in onda di una trasmissione perché considerata clone di un’altra. Stiamo parlando di Baila!, il nuovo programma di Canale 5 che avrebbe dovuto vedere la luce questa sera. Un programma dedicato al ballo e basato sulla sfida tra coppie di concorrenti che si danno battaglia a colpi di danza.

Tutto insomma porta a pensare che il nuovo programma della tv commerciale sia del tutto simile a Ballando con le stelle, trasmesso dalla Rai e condotto da Milly Carlucci. Ed è stata proprio la signora Carlucci a presentare istanza presso il tribunale affinché Baila! venisse bloccato. Istanza accolta e niente ballo per Barbara D’Urso, padrona di casa della nuova trasmissione di Canale 5. Mediaset incassa e rispetta la sentenza, ma presenta immediatamente ricorso, spiegando poi le sue ragioni in una nota:

Mediaset prende atto di un provvedimento spiccato senza ‘corpo del reato’, ovvero senza avere visto un solo minuto del nuovo programma che stasera sarà in onda su Canale 5. Mediaset impugnerà quindi d’urgenza la decisione chiedendone la revoca. Rimane un fatto: mai era stata espressa la pretesa che un genere televisivo andasse in onda su un unico canale. Da che esiste la tv, i grandi filoni sono ben noti: canto, ballo, comicità. Niente più talent show di canto perché c’é ‘Amici’? Niente più cabaret perché c’é ‘Zelig’? Niente più reality perché c’é ‘Grande Fratello’? Mediaset non ha mai ragionato così.

Mediaset fa poi notare che i due programmi sono ispirati a format diversi, Ballando con le stelle prende ispirazione da  Strictly come dancing, mentre Baila! si ispira a Ballando por un sueno.

Chi la spunterà? Lo sapremo presto, ma intanto Baila! sarà costretto ad andare in onda rispettando le inibizioni imposte dal giudice.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti