Clinton per un film sulla sua vita vuole Clooney coi brufoli sul naso

L'ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ha scherzato su quale attore vorrebbe ad interpretarlo in un film sulla sua vita.

di Giorgia Martino 3 giugno 2012 21:15

E va be’ che un Presidente della Repubblica degli Stati Uniti debba avere in dotazione almeno un pochino di megalomania e di egocentrismo, ma Bill Clinton sembra andarci giù di brutto! Basti pensare che l’ex capo della Casa Bianca, durante il programma televisivo Piers Morgan Tonight ha detto al produttore cinematografico Harvey Weinstein che, in un eventuale film dedicato alla sua vita, potrebbe volere a personificarlo solo i due belloni Brad Pitt o George Clooney.

In realtà, però, sembra che Winstein abbia saggiamente ribadito che Brad Pitt “è un po’ troppo bello per quel ruolo”, e così è uscito fuori il nome di George Clooney, democratico come lo stesso Clinton e apprezzato da quest’ultimo come attore. Ha affermato infatti Bill Clinton:

L’ho apprezzato molto nel film The Descendants, era davvero straordinario.

Tuttavia Weinstein ha continuato ad essere realista, e così ha sottolineato che forse anche Clooney è un po’ troppo bello per interpretare Clinton. L’ex Presidente degli Usa ha così consigliato:

Fategli dei brufoli sul naso!

E sua moglie Hillary chi può interpretarla? Bill Clinton non ha avuto dubbi, buttandosi sul nome di Meryl Streep con assoluta decisione.

Da come si può intuire, il discorso è andato molto su toni simpatici e scherzosi. Per fortuna, altrimenti avremmo seriamente dubitato dei piedi per terra di Clinton! Ma in tutto ciò, quale attrice potrebbe interpretare Monica Lewinsky? Ovviamente e per fortuna il discorso non è stato nemmeno lontanamente toccato. Diciamo che anche al cattivo gusto c’è un limite, e il dibattito è stato sapientemente dirottato su quali film preferisce Clinton. Il primo film che ricorda di aver visto è High Noon, quello che in Italia ha preso il titolo di Mezzogiorno di fuoco. L’ex Presidente Usa afferma di averlo visto almeno venticinque o trenta volte. Mentre il suo film preferito è Casablanca, che afferma di poter rivedere all’infinito senza stancarsi mai.

Intanto, chissà che George Clooney e Brad Pitt non colgano la sfida targata Clinton…

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti