Dubbi sulla paternità di un figlio di Britney Spears? Pericolo bufala

Secondo recenti affermazioni, era stata attribuita la paternità di Sean Preston, figlio della Spears, all'ex cognato di lei. Ma sembra si tratti di una bufala.

di Giorgia Martino 28 dicembre 2012 18:55

Nella bufera del gossip e della notorietà, purtroppo, non vengono risparmiati i bambini. E non è solo il caso nostrano della piccola Pia, figlia di Mario Balotelli e di Raffaella Fico che, a pochi giorni dalla sua nascita, si trova già nel ciclone di liti furibonde fra i due famosi genitori. Negli Stati Uniti addirittura si mette in dubbio la paternità di Sean Preston, uno dei figli che Britney Spears avrebbe avuto dall’ex compagno Kevin Federline.

E il padre del piccolo non sarebbe uno qualunque, ma addirittura Chris Federline, il fratello di Kevin quindi ex cognato della bionda cantante. E sarebbe stato proprio lui ad affermarlo, raccontando al National Enquirer quanto segue:

E’ fuori controllo e una maniaca. E’ andata a casa di Kevin per prendere Sean Preston e Jayden James e ha trovato il portafoglio di Kevin, l’ha aperto e ha preso la sua carta di credito…. mi ha riso in faccia e mi ha detto che mio fratello gli ha rovinato la vita. Britney mi ha preso in giro e mi ha detto che ho un pene piccolo. Ha rubato pure la mia carta e mi ha ricattato, dicendomi che se l’avessi detto alla polizia, avrebbe spifferato al mondo intero che io sono il vero padre di Sean Preston, non Kevin. Confesso che ho dormito con Britney e che sono io il vero padre, ma non credo che il pubblico abbia bisogno di sapere queste cose.

Bhé, fa un po’ acqua da tutte le parti questo racconto del presunto signor Chris, innanzitutto perché se Britney Spears è una maniaca come dice, lui di sicuro è un fratello ben poco ammirevole visto che avrebbe messo incinta la sua ex cognata. In più, se davvero, come dice lui, il pubblico non ha bisogno di sapere certe cose, perché le starebbe spiattellando ai quattro venti sicuro di ledere non solo la Spears ma anche la serenità di un bambino?

E infatti ecco che arriva anche l’accusa di bufala: l’autore di tale racconto non sarebbe Chris Federline, bensì Jonathan Lee Richers, ex carcerato esperto di dichiarazioni un po’ ‘esilaranti’ sui vip. Qualche tempo fa, infatti, aveva addirittura accusato Justin Bieber di avergli rubato la carta di credito per farsi ingrandire il pene. Il punto è che quando ci sono di mezzo dei bambini forse dovrebbero esserci più controlli in tal senso.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti