La Pausini devolve l’incasso di tre date del suo tour ai terremotati

Laura Pausini segue l'esempio di Biagio Antonacci, e devolve l'intero incasso di tre date del suo "Inedito World Tour" ai suoi conterranei terremotati.

di Giorgia Martino 3 giugno 2012 11:04

Il terremoto che ha sconvolto l’Emilia ha mobilitato anche i personaggi dello spettacolo, e non poteva mancare Laura Pausini. Non poteva mancare per due ragioni fondamentali: lei è nata in Emilia-Romagna, per cui la sua terra che ha tremato deve averla sentita con un’empatia particolarmente forte; la seconda ragione vede Laura Pausini sempre impegnata in gesti di beneficenza, tanto che fu proprio lei a ideare il concerto Amiche per l’Abruzzo che si svolse a San Siro nel 2009 per raccogliere fondi da destinare ai terremotati de L’Aquila. Così utilizza ancora la sua potente voce ed il suo sicuro successo per aiutare le vittime del terremoto che ha colpito la Bassa modenese in questi giorni, e ha deciso di destinare l’incasso di tre date del suo Inedito World Tour proprio ai terremotati emiliani. Le date, in particolare, sono quelle del 4, del 5 e del 6 giugno. Le parole di Laura sono di forte dispiacere ma anche di grande coraggio che la cantante vuole infondere ai suoi conterranei. Un coraggio che provenga anche dalla consapevolezza di poter contare sulla solidarietà degli italiani. Afferma infatti la Pausini:

In rispetto delle persone che da molti mesi aspettano queste serate e che arrivano anche da paesi lontani, abbiamo deciso di dare voce alla musica: staremo insieme, canteremo e dedicheremo i nostri concerti alla mia amata Emilia Romagna. Ci sono molti modi per aiutare donando, pubblicamente o privatamente, io ho deciso di farlo in entrambi i modi, perché mi sento molto vicina alle persone della mia regione. Non è importante come lo si fa, è importante farlo, anche con piccolissimi gesti, ora e poi.

Tuttavia Laura non è stata l’unica a pensare di devolvere i soldi dei biglietti per i suoi concerti ai terremotati dell’Emilia. Anche Biagio Antonacci ha pensato di dare in beneficenza l’intero incasso della tappa di Rimini del suo tour Sapessi Dire No. Il concerto in questione si è già tenuto lo scorso 29 maggio al “105 Stadium” di Rimini.

I veri artisti si riconoscono non solo dalle loro creazioni, ma anche dalla loro sensibilità, e a questo proposito non possiamo che fare una standing ovation per Laura Pausini e Biagio Antonacci, che mettono il cuore, a quanto pare, non solo nelle loro canzoni.

50 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti