Lady Gaga cancella concerto a Giacarta dopo minacce fondamentaliste

Lady Gaga, minacciata dai fondamentalisti islamici, ha cancellato la tappa indonesiana del suo tour mondiale

di Giorgia Martino 28 maggio 2012 14:26

E’ stato annullato il concerto di Lady Gaga a Giacarta, show incluso nel tour mondiale intitolato “Born this way Ball”. Lo spettacolo era previsto per domenica 3 giugno, ma la cantante americana di origini italiane ha subito pesanti minacce da parte dei fondamentalisti islamici indonesiani che avevano promesso di seminare il panico se la controversa e peccaminosa Germanotta si fosse esibita.

In realtà la decisione non sembra essere stata presa solo in nome dell’incolumità della cantante, ma anche dei suoi fans. Ha affermato infatti Minola Sebayang, l’avvocatessa della “Big Daddy” che aveva promosso lo show:

Non è in gioco solo la sicurezza di Lady Gaga ma anche di chi va a vederla.

La notizia dell’annullamento del concerto ha buttato nel panico i fans indonesiani di Lady Gaga, che hanno riempito il suo account Twitter pregandola di ripensare alla sua scelta. Basti pensare che 50 mila “little monsters” (così si chiamano i fan di Lady Germanotta) avevano acquistato il biglietto per andare a vedere la loro cantante preferita dal vivo.

Conosciamo Lady Gaga come un’artista imprevedibile, capace di decisioni improvvise, ma sappiamo anche che si tratta di una donna completamente contraria alla violenza, tanto da aver interrotto una volta un suo concerto durante il quale c’era stata una rissa nel pubblico. Per questo motivo potrebbe decidere di non alimentare possibili azioni aggressive contro di lei e contro chi va al suo concerto.

L’azione dei fondamentalisti islamici è stata davvero corposa contro la cantante ritenuta “satanica” per i principi di un’Indonesia che, ricordiamo, è il Paese musulmano più popoloso al mondo.

Intanto la Germanotta chiede scusa ai suoi fan tramite i suoi profili Facebook e Twitter, dichiarandosi fortemente dispiaciuta anche perché sostiene di essere molto legata al suo pubblico, affermando:

Per me siete tutto.

La società organizzatrice ha inoltre comunicato che la somma dei biglietti verrà interamente rimborsata.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti