Piero Chiambretti attacca Fabio Fazio: “E’ il re del nulla”

Chiambretti dichiara guerra fredda a Fazio con parole cattivissime pubblicate dalla rivista "A".

di Giorgia Martino 20 giugno 2012 11:41

Fabio Fazio è stato confermato per il palco dell’Ariston nel 2013, dopo aver presenziato a Sanremo già nel 1999 e nel 2000. Anche Piero Chiambretti ha avuto le sue edizioni sanremesi in carico, con la sua co-conduzione nel 1997 accanto a Mike Bongiorno e Valeria Marini, nel 2007 con Pippo Baudo nell’ambito del Dopo Festival e nel 2008 sempre accanto a Pippo Baudo ma sul palco dell’Ariston. Eppure tra i due non corre buon sangue. Sarà proprio per questa rivalità? Forse, ma non solo, almeno a sentir parlare il piccolo e inviperito Chiambretti che, intervistato dal settimanale A, spara parole velenose contro Fabio Fazio:

L’hanno definito il re del nulla. Il suo successo è di relazioni, non di talento acquisito. Dovrebbe essere studiato dai sociologi negli anni a venire. Fazio è un caso più unico che Fazio. Lo dice uno che non ha mai avuto una tessera di partito, non ha una famiglia importante, non frequenta salotti e non conosce sottosegretari. Ce l’ho fatta con fortuna e talento. Ma per uno che ce la fa, migliaia stanno a casa.

Adesso Chiambretti sta conducendo il programma radiofonico Chiambrettopoli su Radio 2: che gli sembri troppa la differenza rispetto a ciò che di importante si appresta a fare Fabio Fazio per l’anno prossimo e che, per questo motivo, arrivi a diventare così veemente e cattivo nei confronti del suo collega? Non si sa, fatto sta che però si dichiara soddisfatto del suo lavoro in radio, considerando che pensa alla radio come ad un mezzo migliore della tv. Afferma infatti a questo proposito:

La radio è la faccia buona della tv. Non c’è il patema delle 10.05 del mattino quando arrivano i dati d’ascolto. Servono meno soldi, non c’è trucco, parrucco, l’ospite che non si trova. Con due telefonate fai il programma.

Allora, se è così soddisfatto, perché spreca tanta energia contro gli altri conduttori?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti