Sara Tommasi parla degli SMS con Berlusconi e Balotelli

Alla procura di Bari sono stati depositati nuovi atti sulle escort che venivano accompagnate da Berlusconi. E' presente anche il nome della Tommasi.

di Monia Ruggieri 21 marzo 2013 10:37

Come dimenticare la prorompente Sara Tommasi. Il suo nome è stato più volte affiancato a quello di Silvio Berlusconi, ex Premier, in merito alle feste goderecce di Arcore. Recentemente, però, alla procura di Bari sono stati depositati nuovi atti sulle escort che venivano accompagnate nelle varie residenze, prima fra tutte quella di Arcore, da Giampaolo Tarantini. Ebbene, questi atti contengono intercettazioni telefoniche e messaggi tra Sara Tommasi, Paolo e Silvio Berlusconi e il calciatore Mario Balotelli.

Ecco cosa ha dichiarato la showgirl in merito a questa triste vicenda. La Tommasi, infatti, ha voluto sottolineare che gli sms scambiati tra lei, Balotelli e Berlusconi fossero semplicemente di amicizia:

Io sono parte offesa in questa storia e sinceramente non so su che cosa stiano andando a indagare. Mi sembra che ci sia tanta baruffa per niente. Non è che è successo chissà cosa… erano dei messaggi di amicizia tra queste persone. E tra l’altro per colpa di tutte queste inchieste me le hanno anche allontanate perché comunque sono persone che non hanno voglia di essere coinvolte in queste cose. Secondo me c’è tanta invidia e si fanno delle indagini sul nulla.

Mentre sul fatto che molte ragazze dello spettacolo, tra cui lei stessa, avrebbero partecipato alle feste nelle residenze estive di Berlusconi tra il 2008 e il 2009, ha dichiarato:

E’ uscito anche il mio nome, ho visto. Non lo so, è passato tanto tempo… Comunque voglio anche dire che io non mi sono nemmeno costituita parte offesa perché trovo tutta questa cosa una schifezza. Non mi sono costituita contro Berlusconi perché lo reputo una persona stupenda.

Ora purtroppo, a causa di questi processi, il suo rapporto con i due personaggi sopra citati è stato compromesso:

I rapporti sono stati rovinati, decisamente. E poi la Procura dovrebbe farsi i cavoli suoi… le indagini dovrebbe farle in silenzio senza farsi pubblicità con fughe di notizie. E’ uno schifo, perché rovinano i rapporti tra le persone e invadono la privacy.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti