Steve Jobs, all’asta il suo primo pc

Apple1, il primo pc di Steve Jobs, viene battuto all'asta per 120mila dollari.

di Simona Torrettelli 31 maggio 2012 9:19

Apple1 va in pensione e viene battuto all’asta al migliore offerente per la cifra di 120mila dollari. Nel pacchetto oltre alla macchina, primo esempio di pc funzionante, anche l’interfaccia originale ‘a cassetta’, il manuale d’uso e un manuale per principianti.

Era il lontano 1976 quando Steve Jobs e Steve Wozniak presentarono Apple1 all’Homebrew Computer Club a Palo Alto, in California. La nuova macchina rappresentava una rivoluzione per i tempi, in quanto consentiva agli utenti di digitare le lettere direttamente sulla tastiera al posto che su un pannello di interruttori. Nonostante l’innovazione fosse allettante, il Club finì per snobbarla completamente. L’unico fu Paul Terrell, il quale si rese immediatamente conto di trovarsi di fronte ad una rivoluzione nel campo dei personal computer. Terrell, proprietario di una catena di negozi chiamati “Byte Shop” ordinò 50 Apple1 al prezzo di 500 dollari ciascuno, rivendendoli immediatamente a 666 dollari e 66 centesimi.

Paul Terrell chiese agli ideatori di Apple1, Steve Jobs e Steve Wozniak, che il circuito stampato venisse assemblato direttamente al posto di essere fornito come kit di montaggio. Di queste prime macchine originali ce ne sono ancora 6 in circolazione e perfettamente funzionanti.

Apple1 quindi verrà messo all’asta il prossimo 15 giugno dalla Sotheby’s New York, per una cifra di partenza di 120mila dollari. La stima ufficiale dell’incanto oscilla tra i 120 e i 180mila dollari, che verranno pagati per impossessarsi di una importante reliquia nella storia dell’informatica. Quello che è davvero stupefacente è che il pc, nonostante i suoi 36 anni, funzioni ancora.

Durante l’asta verrà battuta anche una relazione scritto dallo stesso Steve Jobs, durante il suo lavoro all’Atari nel 1974. Nella relazione, indirizzata al suo caporeparto Stephen Bristow, le teorie per migliorare la funzionalità dei giocatori del World Cup, un gioco di calcio funzionante a moneta. La Sotheby’s New York, per questo documento originale, stima un valore che oscilla tra i 10 e i 15mila dollari.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti