Valeria Golino hot, si spoglia per Greenpeace

Denuncia di Greenpeace alle grandi case di moda. Ad interpretare il messaggio è Valeria Golino, che si spoglia e si ricopre di sporcizia.

di Simona Torrettelli 9 febbraio 2013 15:10

La nota attrice Valeria Golino si fa portavoce di un messaggio importante e veste i panni della protagonista in uno spot di Greenpeace. La causa è di tutto rispetto, cioè sensibilizzare l’opinione pubblica e le case di moda sul problema dell’inquinamento ambientale dovuto ai processi produttivi dei beni di lusso.valeria golino

Per attuare il progetto, la Golino accetta l’iniziativa di Greenpeace e decide di spogliarsi per girare uno spot dal titolo “The Fashion Duel“, vera e propria richiesta perchè le case di moda più importanti diano il loro contributo nel non inquinare le risorse idriche durante i loro processi di produzione.

Il video, diretto da Anna Negri, ci mostra una Valeria dal corpo nudo e ricoperto da sporcizia: “Quello che ho addosso sono le sostanze tossiche con cui l’industria tessile contamina le acque del Pianeta. Tutto solo per tingere i nostri vestiti”.

Durante lo spot la Golino mostra anche il suo corpo ricoperto dalla cenere delle foreste dell’Amazzonia, bruciate per creare spazio alle industrie di allevamento e produzione di pellami. La denuncia di Greenpeace si sofferma anche sul fatto che in Indonesia, habitat naturale della Tigre di Sumatra, si stia distruggendo l’ambiente naturale per dare spazio alla produzione di sacchetti e materiale da imballagio.

The Fashion Duel” prosegue, con la Golino che indossa un guanto verde ed aggiunge: “La moda promette sogni, ma così è un incubo. Noi siamo qui per sfidarla”. Il messaggio di Greenpeace parla chiaro: via libera alla grande moda, ma nel rispetto dell’ambiente.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti