Catherine Zeta-Jones, le malattie le hanno cambiato il senso della vita

Dopo aver passato un periodo particolare segnato dalle malattie, la Zeta-Jones vede la vita con occhi diversi.

di Simona Torrettelli 19 giugno 2012 15:07

In una intervista a Stylist Magazine, la bella attrice britannica Catherine Zeta-Jones racconta i suoi momenti più difficili e come, dopo le malattie, sia cambiato il senso della vita: “Ora non mi tormento più e mi godo quello che ho“.  Ora la Zeta-Jones, dopo aver affrontato il tumore alla gola del marito Michael Douglas, i suoi problemi di bipolarismo e le cure del figlio Dylan, si sente una donna diversa, pronta a guardare la vita con altri occhi.

I problemi di salute hanno cambiato il modo in cui guardo la vita” racconta Catherine riferendosi alle malattie affrontate nell’ultimo periodo nella sua famiglia. Adesso può finalmente tirare un sospiro di sollievo ed è con animo più leggero che parla a Stylis Magazine.

In un breve periodo di tempo la Zeta-Jones ha dovuto affrontare una serie di problematiche che avrebbero spiazzato chiunque, ma lei è una donna forte e ha tenuto duro. Nel 2010, infatti, fu diagnosticato un tumore alla gola al marito Michael Douglas, che iniziò d’urgenza una terapia chemioterapica. Subito dopo, a distanza di un mese, al figlio Dylan venivano diagnosticati “special needs“, bisogni particolari. E per finire, lei stessa iniziò a soffrire di disturbi bipolari.

Ora che il peggio è passato Catherine può affermare che”Ora va molto meglio“. Se ripensa alla paura provata dice: “Penso che le difficoltà ci siano state mandate per testarci. Alla fine diventi più forte perchè acquisisci difese immunitarie per essere pronto agli altri colpi di coda della vita“.

Adesso che tutto è ritornato sereno, l’attrice si sente una persona diversa. Pronta a guardare la vita con altri occhi e non solo per ciò che riguarda la salute, ma per tutti gli aspetti della vita: “Mi godo quello che ho. Anche Michael è diventato così. Prima mi tormentavo per ciò che gli altri dicevano o pensavano di me, ora non mi importa più“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti