Esce la biografia di Amy Winehouse. L’autore è suo padre

Il 26 giugno nelle librerie britanniche farà il suo ingresso "Amy, my daughter", la biografia che Mitch Winehouse ha scritto su sua figlia.

di Giorgia Martino 20 giugno 2012 15:19

Il prossimo 26 giugno è un giorno particolarmente atteso nel Regno Unito, in quanto sarà la data di uscita del libro Amy, my daughter (“Amy, mia figlia”). Si tratta di una biografia di Amy Winehouse, scritta da suo padre Mitch Winehouse. Molti saranno i temi di cui si parlerà in questo libro, come gli scandali, i suoi momenti più tristi, il palcoscenico che l’ha vista protagonista più volte nella sua carriera così giovane eppure così intensa. E poi ancora l’intervento al seno, la sua voglia di rifarsi il naso, i suoi problemi con alcol e droghe fino al suo rapporto contrastato con Blake Fielder-Civil con cui è stata sposata dal 2007 al 2009.

Afferma suo padre:

Molto prima che Amy diventasse una tossicodipendente nessuno poteva dirle cosa fare. Una volta iniziato a drogarsi la sua ostinazione è peggiorata. Ci sono stati momenti in cui voleva essere pulita ma erano molto inferiori agli altri.

L’alcol creava problemi perché è liberamente disponibile e lei poteva bere ovunque, perlopiù senza la pubblica critica su piazza.

Mitch Winehouse spende anche parole per l’ex marito di Amy, Blake Fielder-Civil, esprimendo pesanti accuse nei confronti dell’ex genero:

Non ha portato qualcosa di buono nella sua vita o almeno così è sembrato a me.

Questa biografia potrebbe prestarsi in futuro anche ad un rifacimento hollywoodiano cinematografico. Intanto il ricavato di questo libro andrà in beneficenza alla fondazione Winehouse, creata proprio dal signor Mitch Winehouse, padre della bravissima cantante scomparsa poco meno di un anno fa: si tratta di una fondazione che ha come obiettivo l’aiutare i giovani con problemi di droga e alcol che troppo spesso nel mondo della musica stroncano la felicità di grandi artisti. Il libro sarà pubblicato con la casa editrice HarperCollins.

Molti hanno giudicato questa pubblicazione una mossa di business, altri l’hanno vista come la voglia di un padre di raccontare la vera storia di sua figlia. Giudicare e parlare è facile, ma di sicuro i fan di Amy potranno ritrovare la loro beniamina fra le pagine di un libro scritto da chi, probabilmente, la conosceva molto bene e la amava tantissimo.

8 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti