Johnny Depp, alla soglia dei 50 anni basta con l’alcol

L'attore, arrivato alla soglia dei cinquant'anni, inizierebbe ad avvertire i primi cedimenti del suo fisico. Per questo è determinato a dare un taglio ai vizi.

di Simona Torrettelli 17 ottobre 2012 8:27

Arrivato quasi alla soglia dei 50 anni, il divo americano Johnny Depp sta cercando di dare un taglio ad una brutta abitudine che si porta avanti ormai da molti anni. Depp starebbe provando a dire addio all’alcol! E’ un periodo di resa dei conti per il bello di Hollywood. Prima ha avuto dei ripensamenti sul campo sentimentale, arrivando ad una profonda crisi con l’ex compagna Vanessa Paradis e alla rottura finale. Ritornato di nuovo single, dopo così tanto tempo, arriva il momento di affrontare un problemo serio che dura da anni: il suo abuso di alcol.

Depp si è messo in discussione e, parlando con il magazine Star, ha rivelato che da quando è ritornato single è caduto in un vortice di abuso di alcol, che rischia di avere degli effetti negativi sulla sua carriera. Del resto, per un attore che ha basato tutto il suo successo sull’aspetto fisico, il fatto che negli ultimi tempi abbia preso diversi chili non può che pesare negativamente sulla sua immagine pubblica.

Johnny Depp non ha mai fatto mistero di aver avuto, in passato, dei problemi con droghe ma oggi l’attore ha quasi raggiunto i 50 anni ed è tempo che incominci a preservare il suo aspetto fisico e la salute soprattutto. Per questo l’attore avrebbe intrappreso un percorso di recupero. Per il momento Depp ha iniziato col regalare delle bottiglie di vino molto costose della sua collezione.

Ad essere preoccupato per la sua salute è anche il regista, nonchè amico, Tim Burton. Lo stesso ha chiamato in soccorso la sua ex compagna, Vanessa Paradis, che ha ancora una certa influenza su Johnny Depp. E speriamo che almeno lei riesca a dargli un aiuto concreto e a raddrizzare la brutta piega presa dall’ex compagno. Recentemente l’attore, impegnato nelle riprese di ‘The Lone Langer’, ha avuto anche problemi sul piano lavorativo, non riuscendo a tenere gli occhi aperti e accusando segni di un grande affaticamento tanto da rallentare il set.

Addirittura, stando a quanto rivela un amico vicino alla star, la troupe del film ha modificato gli orari per andargli incontro: “Johnny lotta contro problemi d’insonnia. Gli servono almeno sei ore prima di riuscire ad addormentarsi”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti