McCarthy, la playmate che voleva farsi suora

Nel passato della playmate Jenny McCarthy un amore per Gesù e la Chiesa che l'ha portata ad un passo dal prendere i voti.

di Simona Torrettelli 4 ottobre 2012 9:17

Durante l’adolescenza Jenny McCarthy, quella che poi sarebbe diventata una famosa playmate, avrebbe pensato di prendere il velo: “Avevo il poster di Gesù in camera“. Rivelazione abbastanza sconcertante se si pensa che Jenny ha iniziato a muovere i primi passi a soli 22 anni comparendo nuda sulla copertina di Playboy.

Ben più ingenui erano i suoi sogni in gioventù, quando guardava il suo poster di Gesù appeso in cameretta e sognava di diventare suora. Del resto la playmate, cresciuta nei sobborghi di Chicago, ammette di aver ricevuto un’istruzione cattolica e di aver assiduamente frequentato la Chiesa fin dall’infanzia. Oggi Jenny è ancora una bomba di sensualità che, arrivata ai 40 anni, può permettersi ancora di posare sulla cover di Playboy e mostrare tutto il suo lato sexy.

Recentemente, in occasione dell’uscita del suo libro ‘Bad Habits: Confessions of a Recovering Catholic’ Jenny McCarthy ha deciso di fare qualche rivelazione piccante sulla sua adolescenza: “Avevo un poster di Gesù appeso alla parete e anche alcune T-shirt e borse a tracolla con scritto ‘Amo Gesù’. Gesù era il mio Justin Bieber”.

Il suo amore per la Chiesa era così forte, che per poco non si è tramutato in una vera e propria vocazione. McCarthe, infatti, ammette: “Un giorno io e mia madre andammo in un convento e quando ci aprimmo vidi che vivevamo come una comune. Parlai con loro su cosa volevo fare da grande e dissi che volevo essere una mamma e una suora“.

Allora le venne spiegato che non era possibile essere entrambe le cose e che Jenny avrebbe dovuto scegliere se essere l’una o l’altra. Così la playmate capì che il suo destino non era quello, non solo la Chiesa: “A quel punto mi tolsi gli abiti e indossai il push-up“. Nel suo passato un amore importante con l’attore Jim Carrey, forse non ancora del tutto dimenticato.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: playboy
Commenti