Michael Jackson, il medico ricorre in appello

Murray ha fatto sapere che intende difendersi da solo a causa della difficile situazione finanziaria che non gli consente di affidarsi a un avvocato

di Valeria Scotti 5 dicembre 2011 13:00

La condanna a quattro anni per omicidio colposo non gli va giù. E così il medico di Michael Jackson, Conrad Murray, ha presentato appello.

Murray, che ha firmato la richiesta in carcere, ha fatto sapere che intende difendersi da solo. Il motivo? La sua difficile situazione finanziaria che non gli consente di affidarsi a un avvocato. Per questo motivo la Corte d’appello dovrà nominare un difensore d’ufficio.

Intanto la famiglia di Jackson, sempre più sul piede di guerra, ha chiesto al medico un risarcimento di 100 milioni di dollari. E sono sempre più le voci discordanti sulla condanna di Muray. La voce fuori coro di un lettore del New York Times la dice lunga:

Quando sei famoso e ricco come Michael Jackson, troverai sempre qualcuno disposto a fare quel che gli chiedi. Specialmente se paghi 150 mila dollari al mese. Sono stati dunque i soldi e la fama a ucciderlo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti