Natalia Estrada lascia lo spettacolo per i cavalli

Natalia Estrada, da molti anni lontana dai riflettori, spiega il perchè della sua assenza e racconta la sua nuova vita.

di Caterina Cariello 19 marzo 2012 16:19

Natalia Estrada nella sua intervista al settimanale Gente racconta i suoi progetti per il suo futuro tra i quali non prospetta più il mondo dello spettacolo… “Da dieci anni la mia passione sono i cavalli (…). La nostra è una filosofia particolare di rispetto degli animali e di amore per la natura. Io so prendere al lazo i vitelli, so vaccinarli, costruire recinti, montare puledri”. Una vera passione dunque quella della bellissima conduttrice e showgirl spagnola che non le fa sentire la mancanza della televisione dalla quale ha deciso di tenersi lontana. E, infatti, sono molti anni che non si vede la seducente ragazza che ballava il flamenco nel Il Ciclone di Pieraccioni, il film che nel 1996 la rese popolare, e di lei si erano perse le tracce… Il motivo della sua assenza dai riflettori è la sua scelta di vita: “Dal 2002, quando conobbi l’universo dell’equitazione, ho capito che quello non era il mio mondo. Ora non ho nemmeno la televisione e non la guardo”. Natalia, quasi quarantenne, è felicemente fidanzata con Andrea Mischianti, un cowboy italiano con il quale condivide in pieno la sua passione. Presto si trasferiranno in un ranch in Nevada ma di sposarsi non hanno intenzione visto che si sentono già una coppia.

Natalia Estrada esordì in televisione con Il gioco delle coppie, prima della partecipazione al film di Pieraccioni nel 1996. Alla fine degli anni novanta e inizi del duemila è stata conduttrice di molti varietà di Canale Cinque, come Il quizzone e La sai l’ultima. Nel 2007 ha partecipato a tre episodi della versione spagnola di Ballando con le stelle.

La sua passione per i cavalli nasce una decina di anni fa ed è stato un crescendo che l’ha portata ad allontanarsi dal mondo dello spettacolo per dedicarsi completamente all’ippica. Ha fondato anche auna associazione sportiva e culturale per promuovere l’equitazione americana, l’Italian Western Academy.

19 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti