Tom Cruise accusa la stampa di dire falsità sul rapporto con Suri

Dopo la cuasa di divorzio da Katie Holmes, Tom Cruise di nuovo in aula. Questa volta per difendere la sua piccola Suri.

di Simona Torrettelli 26 ottobre 2012 8:58

L’attore americano Tom Cruise sarebbe letteralmente furioso con certa stampa americana, colpevole di aver diffuso, secondo lui, delle informazioni non veritiere sul suo rapporto con la figlia, la piccola Suri Cruise. A tal proposito l’ex pilota di Top Gun avrebbe intrappreso un’azione legale nei confronti di alcuni magazine.

Dopo il divorzio, Tom Cruise si trova nuovamente al centro del gossip e questa volta la questione sta molto a cuore dell’attore in quanto si tratta della bambina. La battaglia legale di Cruise verte ad ottenere un risarcimento per diffamazione di ben 50 milioni di dollari. Ad essere incriminate due riviste americane, ‘Life & Style’ e ‘In Touch’, le quali avrebbero pubblicato alcuni articoli diffamatori con la notizia che Cruise avrebbe abbandonato la figlia.

Tom si è rivolto direttamente all’US District Court di Los Angeles, dove ha presentato i documenti, esattamente le due copertine delle suddette riviste di luglio e ottobre, dove ci sarebbe la prova diffamatoria: “Suri in lacrime: abbandonata da suo papà“. Secondo quanto riferito dal New York Daily News, l’attore americano avrebbe cercato di fermare le invenzioni prima che arrivassero in stampa, mettendo in azione i suoi legali.

Si legge sulla querela che “gli imputati hanno dimostrato di non avere alcun interesse per la verità”. Secondo Tom Cruise, le riviste in questione avrebbero violato la sua privacy mettendo la foto di Suri in copertina e sarebbero accusate anche di “non essersi fermate davanti a nulla per spingere le loro vendite con lo sfruttamento di una bambina indifesa di sei anni in copertina”.

Ad interventire con la stampa è stato l’avvocato di Cruise, che ha tenuto a precisare: “Tom non va in giro facendo causa alle persone. Non è un tipo litigioso. Ma quando qualcuno cerca di fare soldi con bugie disgustose riguardo al suo rapporto con la figlia, allora è ovvio che lui li citi in giudizio. Tom, se vincerà la causa, senza dubbio darà i soldi in beneficenza. Come fa sempre”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti