VII Edizione Festival del film di Roma: i vip sul red carpet

Molti i vip che hanno sfilato sul red carpet della 7a Edizione del Festival del Film di Roma, come sempre tanta eleganza e glamour.

di Simona Torrettelli 13 novembre 2012 9:22

Si apre la nuova settimana del Festival Internazionale del Film di Roma, quest’anno giunto alla sua VII edizione, con un red carpet davvero eccezionale. Claudia Pandolfi, madrina dell’evento, ha scelto di inaugurare il red carpet con un abito rosso-fucsia, ha aperto la cerimonia sfilando con movenze sexy di fronte ai flash dei fotografi. Come al solito la passerella si è riempita, via via, di star.

“Dopo 34 anni di fabbricazione di festival, non posso negare una schicchera di emozioni in più qui stasera”, è così che Marco Muller, in completo nero orientale, ha inaugurato la settimana del Festival di Roma.

A non passare inosservati sono stati, come sempre, in molti. A partire da Giulia Bevilacqua che ha sfilato con una camicetta con maniche a sbuffo e una lunga gonna nera con strascico. Il nero è stato scelto anche dalla sensuale Stefania Rocca che, arrivata al fianco di Matthew Modine, ha scelto un abito lungo con spalle scoperte e stivali con tacco alto.

Giorgia Surina, che a sorpresa non era accompagnata dal neo marito Nicolas Vaporidis, ha scelto una tinta chiara per il suo lungo vestito con scollo all’americana e un taglio centrale che metteva in risalto il decolléte. A completare la sua mise una cintura con tanto di fiocco nero che le segnava la vita. Anche Giulia Michelini, sorridente e solare come sempre, ha affascinato i presenti per la sua eleganza in abito corto tempestato da papaveri e i lunghi capelli sciolti.

La Kermesse, ambientata all’interno dell’Auditorium Parco della Musica, ha visto quest’anno una massiccia partecipazione da parte di pellicole straniere, soprattutto   asiatiche. Tra le numerose pellicole abbiamo visto “Back to 1942” del regista Feng Xiaogang, l’esordio alla regia dello scrittore Carlo Lucarelli “L’isola dell’Angelo Caduto” e le “Spose Celesti dei Mari della Pianura” del regista russo Aleksei Fedorchenko, l'”A Walk in the Park” di Amos Poe e “Il Canone del Male” di Takashi Miiike.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti