Matthew Perry racconta il suo inferno di Friends, l’attore è un miracolato

Matthew Perry racconta la sua vita infernale a seguito di Friends.

di Maria Barison 2 Novembre 2022 10:44
Spread the love

Tra le serietv di maggior successo al mondo ritroviamo senza dubbio Friends, una sitcom che negli anni Novanta ha letteralmente spopolato e che continua ad essere vista grazie a servizi streaming come Netflix.

Ci fu un successo incredibile per tutti gli attori che presero parte a questa serietv, tra cui ritroviamo anche Matthew Perry, senza dubbio uno dei personaggi più amati grazie al suo Chandler.

L’inferno di Matthew Perry con il successo di Friends

Proprio Perry ha voluto raccontare tutto l’inferno che ha vissuto durante il periodo di Friends, a causa delle sue dipendenze che più volte lo hanno portato vicino alla morte. L’8 novembre uscirà anche in Italia la sua autobiografia “Friends, amanti e la Cosa Terribile”, un libro dove finalmente Matthew Perry racconta tutto ciò che ha vissuto da quanto ha iniziato a girare le prime scene di Friends, fino al momento in cui ha rischiato di morire, perché è stato davvero vicino alla morte.

Purtroppo quando arriva il successo per molti è complicato riuscire a gestirlo e se si ha un carattere più debole si rischia di entrare in un vortice oscuro fatto di depressione e dipendenze dal quale è assolutamente complicato uscirne. Matthew Perry ha voluto rendere partecipe tutti della sua vita complicata e lo fa oggi perché finalmente sente di aver superato quell’inferno che lo ha accompagnato per oltre vent’anni. Aveva appena 24 anni quando riuscì ad entrare nel cast di Friends, ma già a quei tempi si ritrovava con una dipendenza da alcol, seppur gestibile. La situazione è peggiorata con il passare degli anni, proprio in concomitanza con le riprese di Friends.

Matthew Perry era ad un passo dalla morte

Un successo che è stato un peso per Matthew Perry, la sua vita è stato un vero e proprio inferno, è andato in riabilitazione circa 14 volte è stato operato altrettante volte al colon ed addirittura durante un giorno si ritrovò ad ingerire 55 pasticche di Vicodin. Situazione alquanto drammatica che è degenerata poi con la fine delle riprese di Friends, anche se in tutti quegli anni il cast gli è stato sempre vicino, proteggendolo, ma sempre con la massima discrezione.

Purtroppo però la sua dipendenza da alcol e droghe era arrivata al limite, a 49 anni si è ritrovato in coma per due settimane, è stato attaccato ad una macchina che respirava al suo posto e solitamente quando si arriva a questo punto la morte è davvero ad un passo. Improvvisamente però è accaduto il miracolo e Matthew Perry si è ripreso, è riuscito a sopravvivere quando sembrava davvero impossibile ed ora a 53 anni ha voluto raccontare tutto il suo inferno perché finalmente lo ha messo alle spalle.

Commenti