Nicole Minetti è preoccupata e si fa proteggere da un bodyguard

La consigliera regionale ha deciso di farsi proteggere da una guardia del corpo. Ma non una qualsiasi, per lei ci vuole il più affascinante.

di Simona Torrettelli 20 ottobre 2012 12:45

Dopo le sue ultime uscite pubbliche Nicole Minetti ha vissuto momenti di vera tensione, dove non sono mancate severe critiche e accuse. Prima fra tutte a destare lo sgomento della critica sembra essere stata l’ultima sfilata in bikini della consigliera regionale della Lombardia. La sfilata in questione, sotto il marchio di Parah, ha messo in mostra una Minetti dal fisico statuario degno di una modella professionista. Ad aggiungersi a ciò, non sono mancate anche le ospitate in televisione e le sue dichiarazioni sulla politica. Un quadretto che ha raggiunto un tasso di tensione tale, tanto che la Minetti ha ritenuto necessario farsi proteggere da una guardia del corpo. Nel suo caso, però, non poteva essere un bodyguard qualunque, ma ovviamente il più affascinante.

Secondo il settimanale ‘Novella 2000′, infatti, Nicole Minetti non avrebbe chiesto una guardia del corpo qualunque, ma il più bello di tutti. E’ uscito fuori il nome del professionista Maurizio Uzzi, molto conosciuto sentimentalmente per i suoi flirt con diverse protagoniste dello spettacolo, tra cui Melita Toniolo, Selvaggia Lucarelli e Sarah Nile. Lo stesso ha alla spalle anche una esperienza di diversi anni come bodyguard di Michelle Hunziker.

L’incarico di Maurizio Uzzi sarà quello di seguire e proteggere la bella Nicole in ogni suo spostamento. Ma se il suo lavoro si limita a questo, come mai doveva essere il più bello di tutti? Forse la bella consigliera regionale si sta preparando per un altro gossip, lei che ultimamente sembra averci preso un certo gusto nel cavalcare l’onda del pettegolezzo? Staremo a vedere, ci rimane che attendere le sue prossime uscite pubbliche e vedere quali saranno i commenti. Non c’erano dubbi sul fatto che la Minetti amasse essere al centro dell’attenzione e questa sua ultima scelta sembra confermare la tendenze a pensare sempre di più al mondo dello spettacolo, piuttosto che a quello più noioso della politica.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti