Rocco Siffredi contrario al preservativo nel cinema porno

Rocco Siffredi dice la sua a proposito del referendum californiano sull'uso dei condom nel cinema porno.

di Giorgia Martino 15 novembre 2012 17:36

L’attore hard più famoso, Rocco Siffredi, è stato intervistato a Radio24 da Giuseppe Cruciani e David Parenzo a La Zanzara, e si è pronunciato sulla decisione presa in California di imporre l’uso dei preservativi nei film porno (decisione a cui i californiani sono giunti tramite un referendum).

Nonostante l’evidente vantaggio per la salute, Rocco Siffredi sostiene che, se si è attori a luci rosse, il condom è meglio non utilizzarlo. Afferma Siffredi:

Preservativo nei film porno? Dico di no. Noi siamo come i militari che vanno in guerra e sanno di rischiare la vita. So che faccio un lavoro per cui si può morire.

Senza il prervativo è già difficile per gli attori eccitarsi, figuriamoci con il condom. Tanti colleghi sono abituati da anni e non ce la farebbero, nonostante pillole, punturine e doping.

Gli spettatori non vogliono vedere il preservativo, cambiano canale o tolgono il film. Vedono una bella scena, poi arriva il condom e finisce tutto.

I conduttori a quel punto gli domandano se lui ha mai avuto paura di prendere l’Hiv, o comunque altre malattie sessualmente trasmissibili. Ma il celebre attore hard italiano dice di aver temuto più fuori dal set che sulle scene, e dice:

Prenderlo adesso mi girerebbero le palle, a quasi 50 anni. Qualche volta ho avuto paura, certo. Mai sul set, però. Ho avuto dei dubbi sempre per rapporti con delle persone che non hanno nulla a che fare col porno.

Sicuramente conscio del messaggio ‘ambiguo’ che ha dato, Rocco Siffredi comunque ci tiene a sottolineare come il suo discorso anti-condom valga solo ed esclusivamente per il cinema hard, e non per la vita di tutti i giorni. L’appello di Siffredi è a tal proposito inequivocabile, e rivolgendosi ai giovani esorta:

Ragazzi, voi usatelo perchè la vita è troppo bella per limitarla auna scopata andata male. Ci si abitua anche al preservativo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti