Sara Tommasi, il suo nuovo film porno sparisce

Alfonso Luigi Marra, avvocato della soubrette, ha fatto sapere che Confessioni Private non sarà pubblicato, né sarà visibile in rete.

di Simona Vitale 3 dicembre 2012 21:07

Sebbene a giorni fosse atteso il lancio del suo secondo film porno, ovvero Confessioni Private, del quale era possibile scaricare il trailer da diversi siti, i fan di Sara Tommasi sono destinati a rimanere profondamente delusi. Questo perché, grazie all’aiuto dell’avvocato Alfonso Luigi Marra, la soubrette, da mesi al centro dell’attenzione dei media e non solo, è riuscita ad ottenere il sequestro dell’atteso film. I produttori della pellicola sono accusati di sequestro di persona, somministrazione di droga, violenza sessuale e circonvenzione di incapace.

Come è stato notificato dallo stesso avvocato Marra:

Dal (finalmente?) spaventato entourage dei due “produttori” è ormai scompostamente dilagata la notizia che il 29 novembre 2012, poche ore prima dell’annunziata pubblicazione di Confessioni Private, la polizia giudiziaria ne ha notificato il sequestro, disposto dalla magistratura penale per le gravissime ipotesi delittuose di sequestro di persona, somministrazione di droghe e violenza sessuale (delitto quest’ultimo che assorbe quello di circonvenzione di incapace).

Questo il motivo per il quale il film non è stato pubblicato e non si trova in rete. Marra ha anche annunciato che un’analoga denuncia sarà presentata nei confronti del primo film presso la Procura di Milano.

Oltre 200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti