Su Twitter anche i vip vogliono #bloccare2giugno

Scoppia su Twitter l'utilizzo dell'hashtag #bloccare2giugno per fermare la parata di domani. Anche i vip sono d'accordo.

di Giorgia Martino 1 giugno 2012 7:14

La parata del 2 giugno gli Italiani non la vogliono: in un clima di disperazione, paura e angoscia non viene infatti vista di buon occhio una manifestazione i cui soldi potrebbero essere devoluti alle vittime del terremoto che nei giorni scorsi ha sconvolto l’Emilia. E non bastano le dichiarazioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che vuole dedicare la parata alle vittime del terremoto: la gente che si trova sfollata ha bisogno di denaro e aiuti pratici, non di manifestazioni in onore del dolore che sta vivendo.

Pienamente d’accordo con questa linea sono anche i vip che, sempre su Twitter, partecipano all’hashtag #bloccare2giugno per fermare la parata.

L’hashtag viene utilizzato per prime da Paola Turci e da Barbara D’Urso.

Poi ancora tocca al dj di Gaeta Claudio Coccoluto, che a tal proposito usa due tweet: uno in cui fa capire di essere d’accordo con la parata del 2 giugno, e nel secondo sostiene invece di volerla eliminare non solo quest’anno ma per sempre. Il dj twitta così:

non so d’accordo a #bloccare2giugno

Questo il primo tweet “ingannatore”, seguito da un secondo di chiarimento e che svela il gioco di tweet:

dicevo, non sono d’accordo #bloccare2giugno solo quest’anno, sono per l’abolizione totale

Si esprime anche Alex Braga, conduttore radiotv che parla contro gli sprechi e contro le parole del Presidente della Repubblica:

#bloccare2giugno perché la parata in sobrietà è comunque uno spreco e oggi è inaccettabile. La mia Italia lo capisce e si sente onorata.

Andrea Scanzi, giornalista de Il Fatto Quotidiano e attore, continua di suo:

#bloccare2giugno Perché c’è un limite anche all’indecenza, agli sprechi, alla insensibilità politica. Forse.

Il giornalista sportivo Ivan Zazzaroni, invece, propone di destinare ai terremotati non solo i soldi della parata, ma anche i contributi elettorali ai partiti:

I contributi elettorali ai partiti destiniamoli ai terremotati dell’Emilia, invece di perder tempo a sparar cazzate populiste.

Frankie HI-NRG, rapper torinese, utilizza invece un’immagine per esprimere la sua opinione, ed è molto eloquente e satirica, considerando che assegna la faccia di un politico nostrano ad ogni hashtag come #fallo, #rigore e #parata. Di seguito l’immagine usata da Frankie Hi-NRG.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti